Giochi per Bambini e Lavoretti Creativi a Marzo

GIOCHI PER BAMBINI E LAVORETTI CREATIVI A MARZO

Imparare divertendosi con i Bambini: scopriamo le curiosità del mese di marzo e quali giochi per bambini e lavoretti creativi puoi fare Mamma quando i tuoi figli sono a casa da scuola.

Anzitutto partiamo dal…

PROVERBIO DEL MESE

Prima di scoprire insieme i giochi per bambini e i lavoretti creativi da fare insieme nel mese di marzo, riprendiamo un po’ di saggezza popolare.
“Marzo pazzerello esci col sole e rientri con l’ombrello” è un antico proverbio popolare legato al clima stagionale instabile del mese di Marzo.

ORIGINE DEL MESE

Il nome deriva dal latino Martius. Il mese era infatti dedicato al dio romano Marte, divinità del raccolto primaverile e della guerra, attività alle quali era adibito il mese.

Marzo è il terzo mese dell’anno. Nell’immaginario collettivo è sinonimo di incostanza e instabilità: esser nato di marzo, ad esempio, è usato per indicare una persona capricciosa e volubile.

AVVENIMENTI

Vediamo insieme gli avvenimenti storici più curiosi avvenuti nel mese di marzo


Nel marzo del 1565 viene fondata la città di Rio de Janeiro

Rio de Janeiro è una città del Brasile, capitale dell’omonimo stato confederato.

La città è famosa per le sue attrattive turistiche tra cui spiccano le spiagge di Copacabana e Ipanema, la gigantesca statua del Cristo Redentore, situata sul monte del Corcovado, e il suo annuale carnevale, il più celebre al Mondo.

L’area su cui sorge Rio de Janeiro venne raggiunta il 1º gennaio del 1502 da esploratori portoghesi nel corso di una spedizione, guidata da Gaspar de Lemos, che comprendeva anche l’italiano Amerigo Vespucci. Poiché gli europei inizialmente credettero che la Baia di Guanabara fosse la foce di un fiume, la chiamarono di fatto “Rio de Janeiro” (ossia “fiume di gennaio” in portoghese).

Gli Indios che abitavano la baia di Guanabara chiamarono i nuovi arrivati “carioca” (kara’ iwa = uomo bianco e oka = casa, da cui carioca = casa dei bianchi).

Il tucano è uno degli animali simbolo del Brasile. Coloriamo un bel tucano online cliccando qui 


Nel marzo del 1872 viene istituito il Parco Nazionale di Yellowstone

Il Parco nazionale di Yellowstone si trova negli Stati Uniti. Il nome Yellowstone (pietra gialla) deriva dai fenomeni vulcanici attivi e la pietra gialla probabilmente sta per lo zolfo presente in zona.

È il nucleo centrale del Greater Yellowstone Ecosystem, uno dei più grandi ecosistemi intatti della zona temperata rimasto sulla Terra, oltre ad essere il più antico Parco nazionale del mondo (fondato nel 1872) e la più grande riserva naturale degli Stati Uniti e dal 1978, dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Il parco è celebre per i numerosi geyser (oltre 300), le 10000 sorgenti calde (200 °C) e altre interessanti anche se meno appariscenti zone geotermiche.[1] Tutte queste attività sono residuo dell’intensa attività vulcanica e dei relativi sommovimenti che portarono alla formazione della barriera delle Montagne Rocciose centrali.

Vuoi vedere un geyser in azione nel tuo giardino? Fai questo esperimento con il tuo Bambino!


Nel marzo del 1983 la Swatch presenta il suo primo orologio

Swatch  è una marca di orologi di proprietà di The Swatch Group, società svizzera. 

Il nome “Swatch” è spesso frainteso come la contrazione delle parole “Swiss”, svizzero (sul logo è presente la bandiera elvetica), e “watch”, orologio.

Nicolas Hayek, patron dello Swatch Group, ha tuttavia affermato che la contrazione originale era quella di “second”, secondo, e “watch”, in quanto il nuovo tipo di orologio fu introdotto con un nuovo concetto, dallo stile casual, divertente e relativamente economico.

La prima collezione di 12 modelli Swatch fu presentata il 1º marzo 1983 a Zurigo, Svizzera. 

Creiamo insieme un coloratissimo orologio da polso seguendo le istruzioni che trovi cliccando qui


Nel marzo del 1933 nasce il gioco da tavolo più diffuso al mondo: Monopoli

Il Monopoly (in Italia pubblicato come Monopoli dalla Editrice Giochi dal 1935 fino all’estate del 2009, quando anche la distribuzione italiana è diventata di proprietà della Hasbro, che ha riportato il nome a quello originale americano) è un classico gioco da tavolo creato da Elizabeth Magie all’inizio del XX secolo, che in una versione modificata da Charles Darrow è stato pubblicato dalla Parker Brothers nel 1935 e che a partire dal 1991 è di proprietà della Hasbro.

Il gioco prende il suo nome dal concetto economico di monopolio, il dominio del mercato da parte di un singolo venditore.

I giocatori spostano a turno sul tabellone di gioco la propria pedina secondo il risultato del tiro di due dadi, acquistando proprietà terriere, sviluppandole costruendoci sopra case ed alberghi ed incassando le rendite dai giocatori la cui pedina si ferma su una propria casella.

Lo scopo è restare l’ultimo giocatore in gioco, mandando in fallimento tutti gli altri.

Un gioco bellissimo che puoi acquistare cliccando qui 


Nel marzo del 1959 debutta la bambola Barbie

Barbie è una linea di fashion doll commercializzata dalla Mattel a partire dal 9 marzo 1959. È la bambola più venduta al mondo e prodotto di punta della sua casa di produzione. Il prodotto della linea più venduto è stata la Totally Hair Barbie, con capelli acconciabili lunghi fino ai piedi della bambola, distribuita nel 1992.

Mentre Ruth Handler guardava sua figlia giocare con bambole di carta, si rese conto che spesso le piaceva dare alle bambole ruoli da adulti. All’epoca la maggior parte delle bambole rappresentava neonati. Realizzando che poteva trattarsi di una ottima scelta di mercato, Ruth suggerì l’idea di una linea di bambole dall’aspetto adulto a suo marito Elliot, il cofondatore della casa di giocattoli Mattel. Inizialmente l’idea non sembrò entusiasmarlo molto. Rielaborando l’idea di una bambola simile all’idea che aveva in mente, commercializzata in Germania, Ruth, aiutata dall’ingegnere Jack Ryan, creò la prima Barbie, a cui fu dato il nome della figlia degli Handler, Barbara appunto.

Barbie fece la sua apparizione nei negozi il 9 marzo 1959, vestita con un costume zebrato, la pelle chiara e i capelli neri legati con una lunga coda: successivamente però sarebbe apparsa quasi sempre bionda.

L’8 marzo 1974 venne prodotta per la prima volta a San Francisco la prima Barbie snodabile.

La Barbie più bella? Puoi trovarla qui


Nel marzo del 1906 nasce la Rolls-Royce Limited

 Nel 1884, Henry Royce avvia un’attività commerciale di meccanica e materiali elettrici. Nel 1904 costruisce la sua prima autovettura, una “Royce”, nella sua fabbrica di Manchester.

Il 4 maggio dello stesso anno, Royce viene presentato a Charles Rolls al Midland Hotel di Manchester; la coppia decide di concludere un accordo in cui Royce avrebbe prodotto automobili, per essere vendute esclusivamente da Rolls.

Una clausola che era stata aggiunta al contratto, prevedeva che l’auto sarebbe stata chiamata “Rolls-Royce“. L’azienda è stata costituita il 15 marzo 1906, e si trasferì a Derby nel 1908.

Stampiamo e coloriamo una bella Rolls-Royce personale ;-). Accedi all’immagine da QUI


Nel marzo 1869 viene brevettata la motocicletta

Il termine “motocicletta” deriva dal marchio commerciale “Motocyclette” con il quale venne presentato il primo modello prodotto dall’azienda parigina Werner che, per prima, aveva ideato l’applicazione del motore ausiliario a una comune bicicletta, depositando i relativi brevetto e denominazione il 7 gennaio 1897.

L’invenzione della motocicletta viene fatta risalire all’ingegnere francese Louis-Guillaume Perreaux che depositò il relativo brevetto il 16 marzo 1869 e realizzò un veicolo a due ruote funzionante a vapore.

Iniziano le belle giornate! Perché non giocare all’aperto, magari in sella ad una super motocicletta giocattolo come questa?


Nel marzo del 1895 si svolge la prima proiezione (privata) di un film da parte dei Fratelli Lumière

I fratelli Auguste Marie Louis Nicolas Lumière e Louis Jean Lumière sono stati due imprenditori francesi, inventori del proiettore cinematografico e tra i primi cineasti della storia.

Con il cinematografo dei Fratelli Lumière del 1895 si può iniziare a parlare di cinema vero e proprio, composto da uno spettacolo di proiezione di fotografie scattate in rapida successione, in maniera da dare l’illusione di movimento, a un pubblico pagante radunato in una sala.

In questo sito scopri come organizzare una proiezione casalinga per tutta la famiglia.

Giocando con le ombre, i bambini impareranno a comprendere il funzionamento del proiettore.


Nel marzo del 1839 viene ufficializzato l’uso della locuzione OK (oll korrect) sul giornale Boston Morning Post

“OK” è una parola inglese che indica l’approvazione, l’accettazione, accordo, consenso, o il riconoscimento.

La locuzione «okay», scritta più frequentemente «OK» o «O.K.», indica positività e sostituisce le espressioni «va bene», «sì», o comunque un assenso.

Il termine OK si è cominciato a sentire in Italia a partire dal 1943, anno nel quale le truppe statunitensi sbarcarono in Sicilia e iniziarono la campagna militare che nel corso dei due anni seguenti li avrebbe portati a risalire l’intera Italia. Tuttavia la diffusione gergale vera e propria iniziò solo a alla fine degli anni settanta con il proliferare delle radio private a opera di alcuni D.J., i quali abituati ad ascoltare canzoni inglesi adottarono questa locuzione per esprimere in modo sintetico il loro punto di vista su argomenti, canzoni, eccetera. 

Puoi fare il gesto di O.K. unendo a mo’ di cerchio il dito indice con il pollice e tenendo le dita restanti tese verso l’alto, oppure tenendo la mano chiusa con il pollice verso l’alto.


Nel marzo del 1937 a Crystal City (Texas) viene eretta una statua in onore del personaggio dei fumetti e dei cartoni animati Popeye (Braccio di ferro)

Braccio di Ferro (ing: Popeye the Sailor Man) è un personaggio immaginario statunitense creato da Elzie Crisler Segar, che è apparso in strisce a fumetti e cartoni animati cinematografici e televisivi. Apparve per la prima volta nella striscia a fumetti del King Features Syndicate Thimble Theatre il 17 gennaio 1929; Popeye diventò il titolo della striscia negli anni successivi.

Coloriamo Braccio di Ferro (e mangiamo tanti spinaci!) cliccando qui


L’8 marzo si festeggia la Giornata Internazionale della Donna

La Giornata internazionale della donna ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo.

Rappresenta una delle giornate dedicate ai diritti di genere, insieme alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita il 17 dicembre 1999 e che cade ogni anno il 25 novembre, e che in comune con l’8 marzo ha il fatto di essere nata all’interno di specifici contesti politici e sociali.

Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti d’America a partire dal 1909, in alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922.

Realizziamo un bel lavoretto per la Festa della Donna. Lo trovi cliccando qui!


Il 19 marzo si celebra la Festa del Papà

La Festa del Papà è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo.

In molti Paesi di tradizione religiosa cattolica la festa è celebrata il 19 marzo, giorno associato dalla Chiesa a San Giuseppe, padre putativo di Gesù Cristo.

La festa del papà, come la intendiamo oggi, nasce nei primi decenni del XX secolo, complementare alla festa della mamma per festeggiare la paternità e i padri in generale.

La festa è celebrata in varie date in tutto il mondo, spesso è accompagnata dalla consegna di un regalo al proprio padre.

Prepariamo allora un bel lavoretto creativo da regalare al nostro Papà! Come fare? Segui le semplici istruzioni che trovi qui!


Buon marzo!

Baby & Fun

Fonte: Wikipedia (https://it.wikipedia.org)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

One thought on “Giochi per Bambini e Lavoretti Creativi a Marzo

  • Lavoretti belli e originali e facili da realizzare.
    Grazie condivido nella pagina della mia scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *